Ho cambiato la disposizione dei mobili in soggiorno; molte cose sono finite in cantina, molte altre nella discarica pubblica. I rumori sono stati gli ultimi a sparire, i rumori della cantina, ma alla fine se ne sono andati anche loro. Un pezzetto alla volta, cominciando dal garage, agli angoli in... Continua »
dicembre 31, 2010

Se si potesse prendere una parola e sfregarla a lungo fino a togliere tutte le ditate unticce che ci hanno lasciato allora potrei dire che Chiara è dolce. E' alta e magra e flessuosa ed ha l'eleganza e i colori di un salice. Dipinge cose delicate come lei e le... Continua »
dicembre 30, 2010

Mi incontro in un bar con amicabella ed amicagrossa che non si vedono da anni. Sono sempre state agli antipodi non solo fisicamente: una molto femminile e l'altra molto femminista, la prima con una perniciosa tendenza a tutto ciò che è mistico e new age e la seconda solidamente razionale... Continua »
dicembre 29, 2010

Così passano le vituperate feste, quelle in cui molti non sono con chi vorrebbero ma con chi devono ed altri leccano la loro solitudine come un piatto sporco di avanzi, ed altri ancora condensano in un messaggio o in un bigliettino di auguri tutta la loro assenza (di sè, di... Continua »
dicembre 27, 2010

Ci sono situazioni in cui qualunque cosa tu faccia sbagli, o almeno se non sei una stupida sbagli. O se non altro foraggi una parte di te che preferiresti ignorare. Oppure la sensazione che tu stia usando gli altri è qualcosa più di un sospetto. Fantastichi di salire su una... Continua »
dicembre 26, 2010

Ieri sera ero da sola alla cds e pensavo che è bello avere un sogno anche se non è probabile che si realizzi. Pensavo che non ne so della follia più di quanto ne sapessi cinque anni fa ma ne so infinitamente di più di persone e dei loro cibi... Continua »
dicembre 24, 2010

Che carta hai preso per i regali quest'anno, è una sorpresa? mi chiede Ivano. Io non è che detesto quelli che oddio che angoscia i regali di natale o quelli che in serie al centro commerciale la vigilia o quelli con l'alberello finto tanto per il segno, io non li... Continua »
dicembre 23, 2010

Credo che il chiacchericcio altrui mi sia così fastidioso perchè intuisco che rispecchia un identico chiacchericcio interiore. Ho riletto Aspettando i barbari, e mi sembra di capire Kavafis ogni giorno di più. E ora, che sarà di noi senza i Barbari? Loro erano comunque una soluzione. Ci sono i barbari... Continua »
dicembre 18, 2010

Il disprezzo non è una categoria del sentire a cui io sia molto incline e non tanto per il nihil umanum mihi alienum puto ma perchè, al contrario, ho raramente bisogno di specchiarmi negli altri per prendere le distanza da me stessa. Così accade che quando lo provo io abbia... Continua »
dicembre 16, 2010

L'inverno è la stagione che porta più ricordi, sono atmosfere invernali che hanno scandito la mia vita, l'orologio interiore di trine ed odori, e luci. Le luci dei lampioni davanti alla stazione alle 7 di sera sfrangiate dalla neve ed indumenti troppo leggeri. L'odore di lana bagnata e fumo in... Continua »
dicembre 11, 2010