La lingua ed i costumi, si sa, sono dinamici ed in continua evoluzione; la necessità è di raggiungere più persone possibili, di essere incisivi, sintetici, esplicativi. Il multiculturalismo non è più un optional ma l’unico paradigma fattuale, e perciò questo blog tenterà di adeguarsi a queste nuove esigenze e diventerà... Continua »
luglio 29, 2008

Ieri pensavo che la fiducia che nutriamo negli altri è direttamente proporzionale alla nostra autostima. Quando ci si fida di qualcuno in realtà ci si fida di se stessi, delle proprie capacità di conoscere e valutare gli altri e di prevedere come si comporteranno. Le persone non si comportano mai... Continua »
luglio 26, 2008

C’è questo sogno ricorrente che faccio mi sembra da sempre, la bambina minuscola e bellissima ma che io so che è anormale, io che fuggo da un pericolo incombente con lei in braccio (fuoco, acqua, inseguitori, tunnel) e pur sapendo che non è mia so che devo salvarla. Questa notte... Continua »
luglio 25, 2008

Continuo a pensare che il linguaggio quotidiano sia davvero l’espressione di una weltanschaaung e che la maggior parte della gente parli a casaccio e senza esserne consapevole. Prendiamo l’espressione "accetto le conseguenze delle mie azioni", che diamine significa? Intanto le conseguenze sono ciò che succede, e non sono soggette al... Continua »
luglio 24, 2008

Felicità: la prima sera d’estate che vai a letto, spegni la luce e provi una strana scomoda sensazione. Siccome non vuoi illuderti ti dici che forse è un po’ di nervosismo perchè hai bevuto un caffè alle 16; poi ti dici che con due gatti che si inseguono sul tuo letto... Continua »
luglio 24, 2008

I giorni scorsi stavo poco bene, quelle cose che inziano con un malessere generalizzato ed indefinito che potrebbe essere il tempo, l’età o anche che non digerisci più polenta e crauti la sera. Ieri però il morbo è esploso in tutta la sua virulenza ed inequivocabile sintomatologia: ho preso la... Continua »
luglio 18, 2008