Ho chiesto a Fry di cancellare il mio account per L’inutile blog. Quindi insomma, arrivederci e quelle cose... Continua »
luglio 18, 2007

Ci sono cose che a forza di dirle diventano vere. E quando cominci a crederci le fai diventare vere, ogni cosa che fai diventa una prova: ho ragione, hai ragione, hanno ragione. Non riesci ad uscire dal copione. C’è un paragrafo per ogni cosa che dici o pensi, dinamiche, meccanismi.... Continua »
luglio 17, 2007

Mi veniva un post cattivo o un post attonito, che poi sono la stessa cosa. Non è strano affogare nei paradossi, sono fatti apposta giusto? Dimentichi di respirare e anneghi. Mi viene in mente il gioco di quella madre, quello del bambino invisibile. Lei diceva una parola ed il bambino... Continua »
luglio 16, 2007

Domani parleremo di una foglia morta, di un uccello morto, di una casa morta. Non ha teso le braccia per afferrarmi, strano non è vero? Facevano tanti discorsi, quando erano giovani attorno al tiglio o nei bar, quelli che io faccio ora ed a nessuno sarebbe venuto in mente di... Continua »
luglio 16, 2007

Detesto gli adulti bambini eternamente imbronciati, che ti strappano in malo modo il giocattolo di mano perchè non è quello giusto, non è il colore giusto, non è delle dimensioni giuste, non è la marca che avevano detto. Li detesto così tanto che non posso, davvero, vedermi così o anche... Continua »
luglio 16, 2007

Secondo me si dividono in visionari ed onirici. I primi sono furiosi, pirotecnici. Sono sempre inseguiti o all’inseguimento, accecati da colori forti ed insopportabili che gli fanno smarrire di continuo la via, insidiati da orchi con voci fintamente soavi che quando ti avvicini scoppiano in gracchianti risate di scherno. Gli... Continua »
luglio 15, 2007

Sono due anni che cerco di convincere Nadia ad uscire. Lei, con i suoi abiti lunghi i suoi scialli ed i suoi gioielli mi sorride e dice no. Ha paura delle macchine, delle strade e di chissà cos’altro. Ieri dico ad Acidule pova a chiederglielo tu…va bene, risponde Nadia. Come... Continua »
luglio 15, 2007

A volte le cose sembrano sbagliate, a volte sembra tutto sbagliato. Una volta avevi fiducia nelle ragazze che pazientemente sgarbugliavano, riordinavano, mettevano al riparo le cose che contavano. Hanno smesso di farlo, sarà la sanità mentale. Mi hanno lasciata con un altro tipo di pazzia, quella squallida che farnetica di... Continua »
luglio 14, 2007

Le cose le puoi vedere sempre da mille angoli diversi. Puoi scavare dentro di te fino a non capire più ed essere sommersa da una cosa ed il suo contrario e non distinguerle più. Invidio coloro che hanno una spiegazione, una sola, bella tonda, compatta. Che non si fanno troppe... Continua »
luglio 13, 2007