La solitudine è un po’ come la morte, o la follia: amoreggiarci da lontano ha un suo fascino. Sono donne belle e crudeli e la loro frequentazione pare lasciarti addosso un po’ del loro mistero e della loro imprendibilità. Oh come è delizioso sentirsi soli quando non lo si è... Continua »
novembre 29, 2006

Sono piuttosto orgogliosa di mio figlio, l’ho mai detto? Se fosse incline all’autoindulgenza avrebbe motivi di accoccolarsi in una cuccia di piccoli rancori, di delusioni ed asti e di inziare così la sua vita da adulto finalmente maturo e finalmente responsabile. Se c’è uno che spenderebbe senza difficoltà le parole... Continua »
novembre 29, 2006

C’è una parola che da mesi mi frulla nella testa. Lo so come funziona in questi casi: se ne sta lì zitta e buona per la maggior parte del tempo e poi improvvisamente sbatte le ali. Una sola volta. Vuole essere detta. La maggior parte delle persone non sa che... Continua »
novembre 28, 2006

Io a volte mi sono simpatica devo ammetterlo. Ecco un aneddoto esemplificativo di come funziona la mia testa. L’altro giorno avevo letto al mattino sul giornale che alla sera facevano un programma su rai 3 che mi interessava. Fiera di essermelo ricordato mi sono messa diligentemente davanti alla tv, canale... Continua »
novembre 26, 2006

Non succede spessissimo che io sbagli completamente opinione su qualcuno, ma succede. Il motivo per cui normalmente non ho sorprese è che ho un metodo collaudato: io non guardo mai come le persone si comportano con me ma come lo fanno con gli altri. Sono convinta che siamo tutti troppo... Continua »
novembre 26, 2006

Il secondo tipo di umorsimo da evitare è l’umorismo "feroce". Non che non esista o non sia assolutamente apprezzabile, ma per essere tale deve essere naturale e quindi quasi inconsapevole ed è appannaggio di pochi sublimi artisti. Purtroppo invece, la maggior parte di coloro che vorrebbero praticarlo immaginano se stessi come... Continua »
novembre 24, 2006

Sì, è da un po’ che ho in mente un manualetto sull’uso dell’umorismo. Siccome sono una persona modesta  non sarei in grado di stilare una serie di norme prescrittive (nel senso che io non sono portata naturalmente all’umorismo, l’autoironia per esempio per me è assimilabile all’autoflagellazione per i monaci, la... Continua »
novembre 24, 2006

Cose irritanti

Una volta le persone incontrandoti al mattino al massimo bofonchiavano "’giorno",  le allodole già sveglie da qualche ora un distinto "buongiorno" toh, ma questo era tutto. Le persone che avevano una certa confidenza si dicevano "ciao". Adesso è tutto un trillare di "Buona giornata!" Ma chi cazzo sei, Biancaneve che saluta... Continua »
novembre 24, 2006