» Recitativo « (Due invocazioni e un atto d’accusa) Uomini senza fallo, semidei che vivete in castelli inargentati che di gloria toccaste gli apogei noi che invochiam pietà siamo i drogati. Dell’inumano varcando il confine conoscemmo anzitempo la carogna che ad ogni ambito sogno mette fine: che la pietà non... Continua »
maggio 31, 2006

Domare la follia con gli psicofarmaci con la ragione con la fermezza, sembra una cosa giusta se non hai vent’anni e sai che non c’è nulla di romantico in quella solitudine disperata e dispersa, sembra l’unica cosa compassionevole da fare. Ma in questo modo sei solo ugualmente anche se la... Continua »
maggio 30, 2006

Daniele era una preda ambita per gli insegnanti di religione delle elementari, perchè suppongo che convertire un bambino di 6 anni faccia punti presso il Signore e forse anche presso le gerarchie ecclesiaste, non so. D’altra parte lui è sempre stato assolutamente favorevole a venire ambito e quindi ha frequentato... Continua »
maggio 29, 2006

Come azzurra sa bene a me i cattolici fanno impressione. E’ vero che ci sono molte cose che mi impressionano ma quella dei cattolici è una vera e propria "curiosa paura". Credo sia un po’ come quando vedi per la prima volta una persona di colore e ti sembra strano... Continua »
maggio 29, 2006

Prendendo spunto dal professore universitario che manda a monte il matrimonio perchè dopo avere letto il Codice da Vinci ha scoperto di non voler avere _nessun_ contatto con la Chiesa cattolica. Ora è evidente a chiunque sia sano di mente che, quando qualcuno ti molla, chiedere "perchè" è in assoluto la... Continua »
maggio 28, 2006

Mi piace questo blog, sempre di più. Non credo esista un’altra via che quella che è rappresentata qui, l’incoerenza. Come direbbe Fry, siamo dei borghesi e far finta di non esserlo solo perchè da quando abbiamo ascoltato Borghesia di Lolli ci fa senso sarebbe patetico. Rendersi conto che un pensiero... Continua »
maggio 27, 2006

Dice azzu che devo occuparmi della borghesia. E’ uno sporco lavoro ma qualcuno dovrà pur farlo, effettivamente. Qual è un altro dei tanti tratti che odio della vita borghese e quindi di me stesso? Sicuramente il voler spacciare l’ordine sociale per ordine naturale. Da questa mistificazione, inoltre, nascono una serie... Continua »
maggio 27, 2006

“L’uomo è una passione inutile” scriveva Sartre. E’ una di quelle frasi che riesce a condensare meglio di qualsiasi altra l’essenza della vita borghese. E’ inutile tutto il ciarlare stupido degli uomini e le loro azioni. E’ lo scacco di ogni ambizione dell’agire, di qualsiasi tipo. Non esiste la possibilità... Continua »
maggio 27, 2006

Io sono consapevole che la maggior parte delle persone non condivide la mia idea di amore e che anzi molti hanno un brivido di raccapriccio se parlo di "prove", ma che razza di amore è quello che ha bisogno di prove e blablabla, la fiducia e blabla e l’amore c’è... Continua »
maggio 26, 2006

Vado a cercarmi l’etimologia di commozione, per sicurezza, ed è quel "muovere" che riconosco, ma anche "sentimenti di affetto, dolore, agitazione, entusiasmo".  Improvvisamente il fatto che per me la commozione sia sempre qualcosa di così violento non mi sembra più tanto strano. Qualcosa che mi travolge e che non mi... Continua »
maggio 24, 2006